Ancora una brutta aggressione: un poliziotto e una gpg presi a bottigliate, feriti in pronto soccorso

Minaccia gli operatori, spacca una bottiglia e con quella minaccia i presenti: è accaduto nel pronto soccorso di Rimini nelle scorse ore.

Solo dopo una violenta colluttazione, gli agenti di polizia intervenuti sono riusciti a bloccare l’esagitato. Si tratta di un 48enne italiano residente nella stessa città, già conosciuto per episodi analoghi.

Qualche giorno fa infatti, spiega il resto del carlino, si era scagliato contro i carabinieri, chiamati dal titolare di un bar di Santa Giustina, dove stava infastidendo i clienti.

In poco più di una settimana, l’uomo ha fatto quasi una trentina di accessi al pronto soccorso. Sembra abbia problemi di alcol e forse di droga, e quando ieri mattina è arrivo all’Infermi con a tracollo il suo zainetto, racconta il Carlino, era in condizioni psico-fisiche parecchio alterate.

Gli agenti intervenuti su richiesta del pronto soccorso e dxi una guardia giurata (il primo ad intervenire) hanno cercato di calmarlo, tentato di farlo ragionare e per un momento sembrava che ci fossero riusciti. Solo dopo un violento scontro gli agenti sono riusciti a bloccarlo.

I poliziotti non ne sono usciti indenni: il capopattuglia si è incrinato una costola, e anche la guardia giurata è rimasta ferita e ha una settimana di prognosi. Il 48enne p stato invece trasferito nel carcere dei Casetti, in attesa di essere processato per direttissima.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche