Condividi

Vietato fumare in spiaggia. Dal 1° giugno Porto Cesareo mette al bando sigarette (e relativi mozziconi abbandonati) sulle spiagge date in concessione ai lidi o sulla spiaggia libera a 10 metri dalla battigia, lo racconta la redazione barese di repubblica.it

Il divieto sarà esteso anche alle aree soggette a una particolare tutela naturalistica, anche al fine di prevenire incendi, e in particolare nel parco regionale Palude del conte e duna costiera, nell’area marina protetta di Porto Cesareo, sul cordone delle dune e negli isolotti. Porto Cesareo inoltre si dichiara, secondo l’ordinanza firmata dal sindaco Salvatore Albano, una ‘città no smoke’. Come riporta il Nuovo Quotidiano di Lecce, infatti, sarà vietato fumare su tutto il territorio comunale in presenza di minori o donne incinte. In caso di violazione, scatteranno sanzioni dai 25 ai 500 euro.

Lo stop non ha solo il fine di tutelare la salute pubblica e rispettare i non fumatori, ma anche quello di diminuire l’impatto ambientale del turismo. Quindi divieto assoluto di gettare rifiuti prodotti dal fumo sul suolo e nelle acque.

L’ordinanza antifumo firmata il 26 marzo arriva a pochi giorni da quella che ha messo al bando anche contenitori e stoviglie monouso in plastica. “Così a piccoli passi – spiega il sindaco – cerchiamo di rendere il territorio più vivibile”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAlice cammina per la prima volta con un esoscheletro (da 150 mila euro) ricevuto da una benefattrice anonima
Prossimo articoloColpo della Polizia di Stato, la squadra mobile "hanno usato la tecnica dell'abbraccio"