Condividi

Se fino a qualche anno fa l’auto era considerata un vero e proprio oggetto del desiderio, da possedere a tutti i costi, oggi le cose sono decisamente cambiate. Da un lato la possibilità di scegliere differenti soluzioni di mobilità, economiche e veloci – dallo sharing al car pooling passando per i servizi di noleggio – dall’altro la volontà di risparmiare i costi legati alle tasse e all’assicurazione, spingono sempre più persone ad allontanarsi dall’idea di acquistare un’auto.
Anche perché, oggigiorno, mantenere una vettura, costa. E non poco: si spendono circa tra i 5mila e gli 8mila euro all’anno, a seconda del modello e dell’alimentazione scelta, per una percorrenza media di 15mila km.

A partire dalla spesa d’acquisto che per gli italiani, stando a quanto sostiene AutoScout24, è un vero e proprio salasso: per comprare una vettura occorre accumulare più di 14 stipendi (peggio di noi solo gli spagnoli) con un budget medio di spesa di circa 22.400 euro.

Leggi anche:  I seggiolini con i sensori antiabbandono diventano obbligatori

Al di là dell’acquisto dell’auto, che secondo l’Osservatorio Autopromotec, è al secondo posto tra le voci di spesa, il costo maggiore riguarda sicuramente il carburante (60,7 miliardi di euro su un totale di 195,3 miliardi, in pratica l’11% del Pil).
A pesare nelle tasche degli automobilisti anche, la spesa per la manutenzione e la riparazione (39,3 miliardi nel 2018 nonostante la lieve diminuzione dei prezzi praticati dalle officine di autoriparazione); l’esborso per i premi di assicurazione Rca incendio e furto (circa 17,7 miliardi); i costi di mobilità relativi ai pedaggi autostradali (8,3 miliardi di euro), ai parcheggi (8 miliardi) e alle tasse automobilistiche (6,9 miliardi di euro).

Leggi anche:  Prudenza, domenica di traffico intenso

Secondo le stime fornite dall’Aci, calcolate in base a 15mila km percorsi annualmente, mantenere una Fiat Panda – l’auto più venduta nel mercato del nostro Paese – nella versione 1.2 da 69 cv, ad esempio, è costato nel 2018 complessivamente circa 5.600 euro, con dei costi fissi non proporzionali di circa 2.500 euro (fra tassa automobilistica e Rca) e dei costi variabili di circa 3.100 euro (carburante, pneumatici, manutenzione e riparazione). E chi ha un suv diesel? Se si prende in considerazione uno dei modelli più scelti dagli italiani (dati Unrae), la Jeep Compass diesel 1.6 MTJ 120 cv 2WD, i costi complessivi (calcolati su una media di 20mila km annui) si aggirano attorno agli 8.500 euro con dei costi fissi piuttosto elevati.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTragedia in caserma, Carabiniere si toglie la vita: è il quattordicesimo caso in pochi mesi
Prossimo articoloBaschi rossi, armi e patria: la Russia di Putin addestra 300mila adolescenti

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.