Condividi

Un 34enne di Postiglione, nel Salernitano, ha ucciso accidentalmente con una fucilata il padre, un 55enne, durante una battuta di caccia al cinghiale a Sicignano degli Alburni.

Il colpo, ricostruisce tgcom24, sarebbe partito dal fucile dell’uomo ha raggiunto il padre al basso ventre uccidendolo. I carabinieri hanno denunciato il figlio della vittima per omicidio colposo e per attività venatoria di frodo: nella zona vige il periodo di divieto di caccia ai cinghiali.

Secondo la ricostruzione dei fatti, i due si erano addentrati nella fittissima radura della zona montagnosa e impervia, quando i cani dei cacciatori hanno segnalato una presenza .

Il padre, sbagliando, si sarebbe però posizionato proprio nella direzione di tiro del figlio, che sentendo prima il rumore di rami secchi e in seguito l’abbaiare dei suoi cani, segnale che prelude il passaggio della preda, ha visto la sagoma e ha aperto il fuoco colpendo il genitore al ventre.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCaso Gregoretti, la procura ha chiesto l'archiviazione per l'ex ministro Matteo Salvini
Prossimo articoloMarco ha solo 15 anni, è scomparso da giorni. La sorella: "condividete questo appello, grazie a chi mi aiuta"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.