Cadono dal carrello dell’aereo: “Precipitati per 300 metri”. Morti due ragazzini di 15 e 17 anni

Cadono dal carrello dell’aereo: “Precipitati per 300 metri”. Morti due ragazzini di 15 e 17 anni

Tragedia in Ecuador, dove due ragazzini sono morti dopo essere caduti dal carrello di atterraggio di un aereo decollato dall’aeroporto di una città costiera del Paese, Guayaquil.

L’incidente, riferisce il quotidiano locale El Telegrafo, è avvenuto lunedì mattina: un aereo diretto da Lima a New York

ha dovuto atterrare nuovamente all’aeroporto José Joaqun de Olmedo nella di Guayaquil dopo aver rilevato che tre elementi si erano staccati dal carrello di atterraggio, poi rivelatisi due persone e una valigia.

Secondo gli esperti citati dai media, i due minori, di 15 e 17 anni sono precipitati da un’altitudine di 300 metri.

Il comandante della polizia locale, Marcelo Tobar, ha affermato che le due vittime, che non facevano parte dei passeggeri o dell’equipaggio del volo, «si trovavano nel carrello di atterraggio dell’aereo della compagnia Latam»

, e ora è necessario «determinare se lo stesso sistema li ha espulsi o se si siano lanciati per la paura del viaggio illegale», ha riferito.

Le prime indagini hanno determinato che le vittime erano di origine ecuadoriana, minori e cugini originari della città di Tambo, nella provincia meridionale di Canar.

Il procuratore di Guayaquil, Carlos Bustamante ha sottolineato che si indaga sulla possibilità che ci siano altri coinvolti nell’incidente, nella convinzione che i minori non avrebbero potuto agire da soli e che qualcuno li avrebbe aiutati.