Preso a calci e a pugni senza nessun motivo da una baby gang

Picchiato e insultato da tre ragazzini. Un’aggressione senza alcun motivo apparente quella di cui è rimasto vittima un ragazzo italiano di 21 anni a Cambridge, nel Regno Unito. Vittima del branco il giovane Marzio Fagioli che ha raccontato la brutta esperienza vissuta a Lorenzo Nicolini di RomaToday.

“Stavo tornando dall’Addenbrooke’s Hospital ero andato da trovare la mia ragazza che lavora lì. Siamo colleghi. Stavo tornando a casa in bici, nella zona di Trumpington quando ho incrociato questi tre giovani. Avranno avuto circa 16 anni. Comunque molto giovani”.

Prima qualche insulto, poi l’aggressione fisica.

“Uno di loro mi ha scaraventato giù dalla bici. Ho provato a difendermi ma erano in tre”.

Marzio è stato preso a calci e pugni. L’aggressione gli è costato un naso rotto, un occhio nero e ferite superficiali alla testa e alle mani.

Secondo il giovane il branco farebbe parte di una gang più numerosa.

“Non sono arrabbiato – dice –. Non ho risentimenti o rancore verso i tre adolescenti che mi hanno fatto questo. Anzi, mi dispiace per loro. Mi dispiace per l’intera classe sociale e la generazione che rappresentano”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche