Il cioccolato previene infarto e ictus: il risultato in uno studio

Il cioccolato fondente fa bene sotto tanti punti di vista: al sistema cardiovascolare, all’umore e al palato.

Sembra che sia persino in grado di allungare la vita.

Uno studio svolto da un team dell’Università di Aberdeen, in Scozia, su 21.000 persone seguite in media per 12 anni, ha trovato un’associazione tra il consumo di cioccolato e una riduzione del rischio di infarto e ictus.

Il quinto dei partecipanti che consumava in assoluto più cioccolata risultava avere un rischio del 12% più basso di sviluppare una malattia cardiaca e addirittura del 23% più basso di avere in ictus rispetto a coloro che ne consumavano le quantità in assoluto minori.

Bello no? Ma le sosprese non finiscono qui. Prima di tutto, contrariamente a quel che si è sempre detto, e cioè che sarebbe il cioccolato fondente, ricco di flavonoidi, quello che, consumato con moderazione, dà i maggiori benefici, la maggior parte dei partecipanti che hanno dichiarato di mangiare cioccolato preferiva quello al latte.

“Questo può indicare che non solo i flavonoidi, ma anche altri composti, forse legati alla componente del latte, come gli acidi grassi e il calcio possono fornire una spiegazione per l’associazione osservata”, sostengono gli autori.

Risultati immagini per cioccolato

Benefici cioccolato: aumenta il buon umore

Alcuni studi sembrano confermare che il consumo frequente di cioccolato può condurre ad una particolare forma di dipendenza detta, per analogia con l’alcolismo, “cioccolismo”.

Altri dimostrano come l’assunzione di cioccolato stimoli il rilascio di endorfine e sia quindi in grado di aumentare il buon umore.

Sono molte le ricerche che correlano la feniletilammina contenuta nel cioccolato, con la diminuzione del fenomeno della depressione.

La sua influenza positiva sull’umore, inoltre, si ripercuoterebbe anche sul desiderio sessuale, facendolo crescere.

Benefici cioccolato: fa bene al cuore

Uno studio del 2003 promosso dell’Istituto Nazionale Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (Inran) di Roma sostiene che il cioccolato faccia anche bene al cuore. Solamente, però, quello amaro. I risultati infatti, hanno rivelato che quello fondente aumenta del 20% le concentrazioni di antiossidanti nel sangue.

Quello al latte, invece, non ha alcun effetto: dallo studio è anzi emerso che basta un bicchiere di latte per far perdere al cioccolato fondente tutti i suoi effetti benefici.

Secondo i ricercatori, il latte farebbe diminuire gli effetti positivi e cardioprotettivi, in quanto cattura le epicatechine, flavonoidi presenti nel cacao che possiedono un elevato potere antiossidante. Inoltre, secondo una ricerca dell’Università di Zurigo, pubblicata sulla rivista “Heart”, il cioccolato fondente potrebbe ritardare l’indurimento delle arterie in coloro che fumano.

Risultati immagini per cacao

Limitando così il rischio di malattie cardiache anche gravi.

Insomma, mangiane pure, ovviamente senza esagerare: se segui la dieta Melarossa, sono ammessi 10 grammi di cioccolato fondente una volta a settimana.

Una concessione per il palato che ti aiuterà moltissimo a livello psicologico, oltre a farti bene!

Benefici cioccolato: potere antiossidante

Alcune ricerche hanno evidenziato che il potere antiossidante del cioccolato batterebbe quello della frutta, i cui benefici effetti antiossidanti sono ampiamente noti.

Confrontando la quantità di antiossidanti per porzione di cioccolato fondente, cacao e succhi di frutta, si è scoperto che, sia il cioccolato fondente sia il cacao, hanno una capacità antiossidante superiore e una maggiore quantità di flavonoidi e di polifenoli totali rispetto ai succhi di frutta.

Tuttavia, la cioccolata calda, a causa della trasformazione del cioccolato, ha una scarsa concentrazione di tutti i componenti nutritivi.

La dottoressa Debra Miller, autore dello studio, afferma che “i semi di cacao sono un Super Frutto che fornisce valore nutritivo”.

Risultati immagini per cacao

 

Uno studio tedesco, pubblicato dalla rivista dell’associazione americana dei medici, sostiene anche che il cioccolato fondente avrebbe la capacità di ridurre la pressione del sangue.

In particolare, la pressione sistolica o “massima”. Questo per effetto dei polifenoli della cioccolata fondente, cioè degli antiossidanti che sono alla base degli stessi effetti positivi sul cuore che ha il vino rosso, di cui il cioccolato conterrebbe una maggiore quantità.

Calorie del cioccolato

Di seguito trovi l’elenco delle calorie per ogni tipo di cioccolato:

Cacao amaro in polvere: 355 calorie per 100 grammi
Cioccolato gianduia: 509 calorie per 100 grammi
Crema di nocciole e cacao: 537 calorie per 100 grammi
Cioccolato fondente (45/60%): 542 calorie per 100 grammi
Cioccolato fondente (70%): 560 calorie per 100 grammi
Cioccolato al latte: 565 calorie per 100 grammi
Cioccolato fondente (85%): 575 calorie per 100 grammi