Processo Vatileaks rinviato, l’udienza ai corvi dura tredici minuti

Rinviata al 7 dicembre, vigilia dell’apertura del Giubileo, l’udienza ai corvi. Il processo Vatileaks non sarà «giustizia ultraveloce» come era stato ipotizzato dai mass media. Il tribunale vaticano ha accolto la richiesta presentata dall’imputata Francesca Immacolata Chaouqui, che avendo cambiato avvocato, ha chiesto e ottenuto il tempo necessario a far studiare le carte al suo nuovo legale. Riprenderà, quindi, lunedì prossimo il processo per la sottrazione e divulgazione di documenti riservati della Santa Sede, il così detto Vatileaks 2.

 

Una vicenda che vede imputate cinque persone: monsignor Lucio Angel Vallejo Balda ex segretario della Cosea, la Commissione voluta da papa Francesco in vista della riforma delle strutture finanziarie della Santa Sede, sciolta a fine mandato, l’ex componente laica Francesca Immacolata Chaouqui, il segretario alla Cosea di monsignor Vallejo, Nicola Maio, e due giornalisti Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi, autori dei libri costruiti anche con i documenti sottratti in Vaticano.

 

Resta la possibilità che il procedimento si chiuda effettivamente in tempi brevi e che serva a portare chiarezza, ma non prima dell’apertura del Giubileo, come ritenuto da alcuni.

Fonte: La Stampa

30/11/2015

RG

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche