Carabiniere ucciso, l’insegnante di Novara: “Non ho scritto io il commento”. La procura apre un fascicolo

Continua la polemica sul commento dell’insegnante di Novara sulla morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Eliana Frontini, che in un primo momento si era scusata per quel “uno in meno” che ha destato tanto sconcerto dentro e fuori i social, adesso nega di esserne l’autrice.

Nel frattempo la procura di Novara ha aperto un fascicolo. Vilipendio delle forze armate è il reato ipotizzato al momento contro ignoti. “Dobbiamo fare accertamenti a fronte delle ultime notizie”, spiega al riguardo il procuratore di Novara, Marilinda Mineccia.

“Io ho 50 anni, non sono mai stata una ‘testa calda’, ho alle mie spalle trent’anni di lavoro. Guardate per favore il mio curriculum e decidete se è la stessa persona che poteva scrivere quel post”. Parla così, contattata dall’Adnkronos, Eliana Frontini, l’insegnante di Novara dal cui profilo Facebook era apparso il commento “Uno di meno” sul vice brigadiere dei carabinieri, Mario Cerciello Rega, ucciso a Roma mentre era in servizio nella notte tra il 25 e il 26 luglio.

“Io ho sempre sostenuto di non aver scritto quel post – continua Frontini – e per fortuna chi lo ha scritto ha telefonato a un giornalista assumendosi tutte le responsabilità. Purtroppo i media sono molto veloci, se le cose fossero andate più lentamente questa gogna mediatica si sarebbe potuta risparmiare”. L’insegnante del liceo ‘Pascal’ di Romentino, in provincia di Novara, ricorda la propria carriera professionale.

“Ho alle mie spalle trent’anni di lavoro – dice – prima in municipio e poi a scuola, senza la minima macchia. Da quasi trent’anni sono presidente di seggio nominata dalla corte d’Appello di Torino. Mai assenze sul posto di lavoro, mai parlato di politica o di argomenti sconvenienti in classe. Lo testimoniano le centinaia di messaggi di solidarietà di amici, colleghi, genitori, studenti. In rete c’è il mio sito, c’è il mio curriculum. Guardatelo, per favore, e decidete se è la stessa persona che poteva scrivere quel post. Solo questo”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche