Condividi

Ieri, al termine di una scrupolosa attività d’indagine, i Carabinieri della Stazione Livorno Porto sono riusciti ad identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria un sessantaduenne, pregiudicato, nullafacente, originario di Reggio Calabria ma da tempo domiciliato a Livorno, il quale, millantando conoscenze presso diversi uffici della Pubblica Amministrazione, proponeva, dietro pagamento, certificati di residenza e carte d’identità del Comune di Livorno.
I militari, dopo aver ricevuto la denuncia di una donna straniera alla quale il truffatore aveva proposto “una residenza” per la somma di 100 euro, hanno avviato una serie di accertamenti e pedinamenti che hanno consentito di individuare nel pomeriggio di ieri il malvivente all’interno di un bar del lungomare mentre tentava l’ennesima truffa.
L’uomo è stato quindi fermato dai Carabinieri, che si erano appostati in abiti civili all’interno dell’esercizio commerciale, ed è stato condotto in caserma dove è stato denunciato in stato di libertà per il reato di truffa aggravata. L’uomo è stato trovato anche in possesso di alcune fotografie formato “tessera” che a suo dire sarebbero state utilizzate per l’emissione delle carte d’identità.

Livorno, 23 febbraio 2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTenta di rubare un'auto con la forza
Prossimo articoloMinaccia barista e clienti con bottiglie rotte