Condividi

Nel mondo di oggi, nel quale la risonanza mediatica svolge un ruolo centrale per il messaggio che si intende di divulgare tramite una manifestazione, gli atti di violenza di pochi sono in grado di offuscare le legittime rivendicazioni della maggioranza dei partecipanti ad una riunione, dal momento che attraggono l’attenzione dei media a discapito delle ragioni della protesta.

Il deputato Gianni Tonelli della Lega, già segretario del SAP (uno dei maggiori sindacati di polizia), ha anche per i motivi addotti in premessa, presentato una proposta di legge concernente “misure tese a garantire l’effettività del diritto di manifestazione del pensiero e di riunione, attraverso innovazioni ordinamentali relative alla tutela dell’ordine pubblico, nonché l’effettività del principio di trasparenza dell’azione di polizia, dotando gli operatori delle forze dell’ordine di videocamere, anche al fine di deflazionare il processo penale e contenere le spese. Estensione della normativa a tutela della maternità e delle tutele giuslavoristiche agli appartenenti delle Forze di Polizia.”

Una proposta dal titolo lungo e densa di argomentazioni tese a favorire l’operato delle Forze di Polizia. Ne abbiamo analizzato i punti salienti che vi riproponiamo in anteprima.

“Gli operatori della pubblica sicurezza sono i primi soggetti chiamati a tutelare e garantire il pacifico e regolare svolgimento delle manifestazioni e ad evitare turbative per l’ordine pubblico, di talché è quanto mai opportuno consentire a costoro di adempiere agli obblighi di servizio senza temere ripercussioni né strumentalizzazioni del proprio operato.

A garanzia della legittimità dell’operato delle forze dell’ordine, e a tutela della loro stessa persona, sia sotto il profilo materiale che giuridico, è necessario riconoscere particolari garanzie connesse alla funzione e al delicato servizio adempiuto.

Moltissimi sono gli esempi di operatori delle forze di polizia che sono stati denunciati ingiustamente per fatti che non hanno mai commesso, adducendo l’illegittimo utilizzo della forza. L’idea di dotare le forze dell’ordine di una telecamera da utilizzare sulle divise, sull’autovettura e nelle celle di sicurezza renderebbe sicuramente trasparente l’azione degli operatori di polizia, specie durante le manifestazioni pubbliche e nell’attività di controllo del territorio. Nello specifico si ritiene necessario l’utilizzo delle videocamere nei servizi di ordine pubblico, di controllo del territorio, di vigilanza di siti sensibili e negli ambienti in cui vengono trattenute persone sottoposte a misure di polizia o comunque restrittive della libertà personale.

In tali contesti la presenza di una videoregistrazione oltre a fungere da strumento di garanzia per gli operatori stessi, mettendoli al riparo da pretestuose denunce o azioni legali, rappresenta un innegabile elemento di vantaggio ai fini investigativi prima e di accertamento processuale poi. L’introduzione dell’occhio elettronico sulle divise dei poliziotti è un’operazione di trasparenza, una concreta risposta dello Stato a coloro i quali chiedono giustizia, contribuendo, mediante strumenti che consentano la riproduzione di quanto realmente accaduto, all’accertamento della verità. Nei Tribunali le documentazioni video possono essere determinanti nell’arricchire il materiale probatorio a disposizione del giudice. Tale introduzione inciderebbe altresì positivamente sull’economia processuale e sui connessi costi della giustizia. Infatti, l’evidenzia probatoria relativa alla presenza di un video relativo al fatto oggetto di contestazione, consentirebbe di addivenire quanto prima ad un accertamento processuale. L’innovazione tecnologica consente di superare l’antica proposta, figlia di un mondo passato, relativa all’utilizzo degli identificativi alfanumerici sui caschi degli operatori di polizia. Tra l’altro tale strumento negli Stati nei quali è stato adottato è stato foriero di denunce infondate nei confronti degli appartenenti alle forze dell’ordine.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMigranti, blitz nel ghetto con perquisizioni, sgomberi e ruspe. Matteo Salvini: "La pacchia è finita"
Prossimo articoloMagistratura: il Ministro Bongiorno propone test psicologici ai giudici