Condividi

Prostituzione bimbi rom Decaro: a Bari già un’indagine «Gli orchi vadano in galera»

BARI – «La situazione denunciata dal servizio delle Iene è una vergogna. E’ una vergogna che ci siano orchi balordi che cercano le prestazioni di questi bambini. Al momento c’è un’indagine in corso, avviata qualche mese fa, e che ha portato ai primi arresti da parte delle forze dell’ordine»

Lo scrive su Facebook il sindaco di Bari, Antonio Decaro, commentando il servizio trasmesso ieri dalle Iene su un presunto giro di prostituzione tra i bimbi rom che vivono a Bari. «Da oltre un mese – precisa Decaro – la Polizia municipale con i servizi sociali ha allontanato i primi bambini dalla strada e dalle famiglie che probabilmente li sfruttavano».

«Altri due bambini – aggiunge Decaro – sono stati accompagnati in comunità grazie alla segnalazione delle Iene che ho personalmente girato alle forze dell’ordine il giorno stesso in cui hanno registrato il servizio. Stiamo cercando di prenderci cura dei bambini, facendo il possibile per allontanarli da tutta questa crudeltà». «Sono sicuro che – conclude – le forze dell’ordine faranno presto chiarezza e spero che queste persone orribili, sfruttatori e clienti, possano marcire in galera per il resto della loro vita».

«Un intervento c’era già stato un mese prima, perché avevamo allontanato dalla strada cinque bambini e li avevamo accompagnati in comunità. Così come a seguito del giorno in cui è stato registrato il servizio abbiamo recuperato due bambine, quelle che si vedono nel servizio, che sono trasferite in comunità. I servizi sociali erano già intervenuti e l’inchiesta è partita diverso tempo fa».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAnimali nei lager, salute pubblica in pericolo: "Controlli seri e multe per salvare il made in Italy"
Prossimo articoloDeraglia treno Milano-Basilea, ci sono almeno sette feriti