Condividi

facebook aa

Scopre che la foto del figlioletto postata sul proprio profilo Facebook è finita su un sito pedopornografico internazionale. E affronta un’odissea legale per farla rimuovere.

Una testimonianza shock quella di una mamma intervenuta l’altra sera ad un incontro su “Internet, opportunità e rischi” aperto ai genitori di bambini che frequentano la scuola d’infanzia e le prime due classi della primaria, che si è svolto nell’auditorium dell’oratorio San Gaetano, promosso dall’istituto comprensivo “Ciscato” e tenuto da Marco Grollo, formatore e consulente di “Cittadinanze digitali”.

Una serata coinvolgente che ha visto la presenza di oltre un centinaio di genitori, in prevalenza mamme. Ed è stata una di queste a chiedere la parola alla fine, dopo che erano stati sviscerati i pericoli legati all’uso improprio del web e dei social.

 

Il Giornale di Vicenza
25 Marzo 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSbaglia la manovra... Distrugge una colonna del ’600
Prossimo articoloQueste lampade potrebbero dare la scossa. Prestare la massima attenzione