Condividi

Pugnala a morte il figlio appena partorito, getta il corpo e poi va a dormire: arrestata 17enne

Partorisce nel bagno di casa sua e poi uccide a coltellate il neonato. Una 17enne ha ucciso brutalmente il suo bambino per poi gettare il corpicino nella proprietà di un vicino di casa e addormentarsi come se non fosse successo nulla.

Lo racconta Leggo. Erica Gomez, originaria di El Paso, è accusata di omicidio.

La giovane dopo averr partorito di nascosto ha ucciso il piccolo e lo ha avvolto in un accappatoio, non sapendo dove mettere il cadavere lo ha lasciato nel capanno dei vicini di casa,

ma quello che ha sconvolto tutti è stato il fatto che si sia rimessa a dormire senza dare il minimo segno di choc o senso di colpa. «Non riesco a capire cosa stava pensando o cosa possa aver sentito»

, ha detto l’insegnante della 17enne alla stampa locale, come riporta il Sun.

A lanciare l’allarme è stata la mamma della ragazza notando il sangue in casa ha accompagnato la figlia in ospedale dove i medici hanno capito che aveva partorito da poco, così sono partite le indagini.

Quando è stato scoperto il corpo, dopo circa 24 ore, la ragazza ha confessato tutto, spiegando la dinamica del terribile omicidio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCassazione: è definitivo. Foto del voto elettorale, multa da 15mila euro
Prossimo articoloPolizia in lutto: è morto Tiziano Granata, baluardo della lotta alle Ecomafie