Quei figli degli eroi in divisa stretti nelle uniformi dei genitori: le immagini simbolo

Un’immagine che commuove quella che sta circolando in questi giorni sui social: una bimba che indossa un casco da pompiere nel giorno dei funerali di suo papà

Il casco che indossa la bimba ritratta in foto è quello del suo papà, caduto nell’adempimento del dovere, mentre tentava, assieme a migliaia di suoi colleghi, di domare i roghi che stanno devastando oramai da settimane il continente.

Andrew O’Dwyer, questo il nome del pompiere appena 36enne, ha perso la vita a causa di un albero bruciato, che cadendo ha fatto uscire di strada il camion su cui viaggiava.

Il vigile del Fuoco ha lasciato la moglie Melissa e la sua bambina di appena un anno: la piccola Charlotte, che in breve tempo è divenuta uno dei simboli della tragedia australiana.

Una scena commovente che ne ha ricordate tante altre, figli di caduti stretti nelle divise dei genitori. Commosse in Italia, la foto del figlio di Filippo Raciti, appartenente al Reparto Mobile di Catania, ucciso durante gli scontri tra ultras del Palermo e Catania il 2 febbraio 2007 ad appena 40anni.

E come dimenticare Fabio Merlino, figlio del Carabiniere Filippo, Carabiniere caduto  a Nassiriya (Iraq) il 12 novembre 2003. Oggi Fabio ha trent’anni, ma nessuno dimenticherà mai le immagini che nei giorni tristi dell’ultimo saluto lo ritrassero nella divisa dell’amato papà

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche