“Furbetti del cartellino”, 50 indagati fra i dipendenti del Comune di Piacenza

Nemmeno il sindaco uscente del Pd Paolo Dosi ci va giù leggero nel commentare un’inchiesta senza precedenti in città: «È stata danneggiata l’immagine di Piacenza, ci sentiamo tutti traditi».

«Tutto ciò è sconcertante, ma non mi sorprende affatto» commenta invece Luigi Gazzola, assessore uscente al personale, «probabilmente l’abitudine a comportamenti scorretti ha condotto qualcuno a ritenerli legittimi».

La Stampa