Condividi

“Questa è la grande paura di Renzi“. Beccato, il dettaglio che lo incastra

Qualche piccolo segnale che il Matteo Renzi visto al Lingotto non è più lo stesso c’è stato. Già nel suo discorso di apertura alla convention per lanciare la sua candidatura alla segreteria del Pd, l’ex premier ha puntato tutto su toni ovattati e diplomatici.

Come riporta Marcello Sorgi su La Stampa, Renzi è sembrato più democristiano, nel senso meno negativo che ne se possa intendere. La batosta del 4 dicembre scorso ha spazzato quasi del tutto i toni altezzosi e la sicurezza senza fondo che osteggiava quando era a Palazzo Chigi.

Dopo la batosta referendaria, Renzi ha dovuto digerire la bocciatura della Corte costituzionale sulla sua legge elettorale.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Attenti ai napoletani": l'avviso inquietante in un supermercato di Milano
Prossimo articoloViolenta una ragazzina di 13 anni in una cascina abbandonata, arrestato rom latitante