Ragazzi accusati di furto. I genitori agli agenti: “occupatevi di altro”

Alcuni giovani, leva tra 2000 e 2003 e tutti incensurati, di buona famiglia, sono accusati di furto. Secondo quanto riporta il sito Lafedeltà.it avrebbero sottratto alcune biciclette.

I ragazzi sono tutti residenti a Cuneo e ad alcuni sarebbero attribuiti anche vandalismi e schiamazzi.

La vicenda risale ad una decina di giorni fa, quando, racconta il quotidiano – il gruppo gironzolava per Cuneo annunciando a gran voce che nella notte avrebbe incendiato e distrutto la città. Questo il racconto:

Un residente ha contattato la Polizia di stato: gli agenti hanno identificato tutti i componenti della banda che aveva con sé delle biciclette (…)

Poco dopo, un altro cuneese ha chiamato a sua volta la Polizia per denunciare che aveva sorpreso una persona mentre gli rubava la bicicletta: gli agenti hanno raggiunto il colpevole e hanno così scoperto che apparteneva al gruppo identificato poco prima. È emerso che le biciclette che i giovani avevano con sé erano state rubate (…)

Secondo quanto riferito dalla Questura, i genitori – informati dalla Polizia su quanto era accaduto – hanno invitato gli agenti “a occuparsi di cose più serie”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche