Condividi

Topi d’appartamento o meglio ragni: la nuova moda dei ladri infatti è una ragnatela che viene collocata sulla porta.

Castelfranco Veneto – A lanciare l’allarme sui social avvisando i dirimpettai e tutti gli altri cittadini è stato un residente di viale Italia che, al suo rientro a casa ha trovato sulla porta una tela di colla simile a quella che fanno i ragni per catturare gli insetti.

“La tecnica dei ladri è questa: mettono una ragnatela di colla a venti centimetri dalla base della porta, se questa rimane intatta significa che nessuno è entrato e che presumibilmente la casa è vuota così possono agire indisturbati.

“La ragnatela è visibile solo puntando la luce di una pila” scrive il cittadino lanciando l’allarme sul gruppo Facebook Sei di Castelfranco Veneto se nuovo allegando anche la foto di ciò che rimane della ragnatela una volta aperta la porta. “Sembrano capocchie di spilli i segni rimasti sulla porta dopo che è stata aperta, fortunatamente da me”, sottolinea.

Tecnica che si unisce a quella della mollettina trasparente che consiste nell’apporre un piccolo fermaglio o sotto o sul fianco del portoncino per vedere se questa viene aperta. Da parte dei carabinieri di Castelfranco sono in corso valutazioni sulle modalità d’effrazione che in questo periodo estivo hanno colpito tre appartamenti in un condominio e due in un altro tutti nella zona di quartiere Abruzzo tra le vie Piemonte e viale Romagna.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAngeli e Demoni. Alla psicologa indagata un incarico per seguire una bimba: "510 euro per due sedute"
Prossimo articolo"Almeno mirate bene": l'Arma avvia un procedimento disciplinare contro il Carabiniere del video virale

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.