Caso Cucchi, il Carabiniere Riccardo Casamassima sarà ricevuto dal ministro della Difesa

La notizia è ufficiale, lunedì 1 ottobre alle 16 il Carabiniere Riccardo Casamassima, il militare che con la sua testimonianza ha contribuito a far riaprire il caso Cucchi, sarà ricevuto dal ministro della Difesa, Elisabetta Trenta.

“Qualcosa sta cambiando – lo ha annunciato lui stesso su Facebook – aria nuova, vento pulito…Grazie”.

E’ dal 15 maggio 2018 che la vita di questo militare è cambiata radicalmente, e cioè dal giorno in cui da maresciallo e principale testimone nel processo contro cinque carabinieri,

tre dei quali accusati della morte del geometra romano, ha ribadito in aula le sue accuse ai colleghi.

Dopo il primo processo che si era concluso con le assoluzioni di medici e infermieri, è stata fondamentale la testimonianza di Casamassima

che ai giudici ha dichiarato di essere stato convocato dai suoi diretti superiori per modificare alcune dichiarazioni, di aver subito minacce e intimidazioni.

 

Avvertimenti che non hanno sortito l’effetto sperato ma che continuano a pesare sulla viita di questo militare.

In più appelli sulla sua pagina Facebook ha denunciato demansionamenti, riduzioni di stipendio, trasferimenti.

Ritorsioni da parte dei suoi superiori che da ultimo lo hanno costretto a lavorare lontanto da casa.

Di qui la sua richiesta alle istituzioni per essere ricevuto e ascoltato: “Amici, ci speravo – scrive su Facebook – e ho fatto bene”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche