Condividi

E’ morto all’età di 63 anni Zanza, al secolo Maurizio Zanfanti, considerato il “re dei vitelloni” della Riviera romagnola.

molto conosciuto il suo look, anche grazie ad un servizio del quotidiano tedesco Bild: capelli lunghi, camicia sbottonata, iper-abbronzato e catena d’oro al collo

Le sue foto dei tempi d’oro ricordano l’immagine classica di una Romagna che oramai non c’è più, quella dei vitelloni da spiaggia che fra gli anni Settanta e Ottanta facevano stragi di turiste del nord Europa

La sua fama risale agli anni ’70, quando faceva il ‘buttadentro’ del famoso locale Blow Up. Un mix tra look particolare

(pantaloni di pelle, stivaletti e gilet borchiati) e gentilezza che, come riporta RiminiToday, era la combinazione ideale per sedurre

Nella notte tra martedì e mercoledì, Zanfanti è stato stroncato da un infarto mentre stava consumando un rapporto sessuale con una 23enne originaria dell’Est Europa,

a quanto sembra una escort romena.

E’ stata proprio la donna a dare l’allarme a un amico comune, il quale ha poi chiamato i soccorsi. I tentativi di rianimazione si sono però rivelati inutili.

Il 118, una volta arrivata sul posto non ha potuto che constatarne il decesso per arresto cardiocircolatorio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl Ministro della Difesa Elisabetta Trenta in visita al contingente italiano: "Grazie per quello che fate". Poi il selfie con i militari
Prossimo articoloGran Bretagna, studentessa 19 beve drink alterato e viene ricoverata: "Due ore dopo, forse sarei morta"