Condividi

CARA 4

La donna, ungherese di 47 anni, da tempo residente in Italia.

Il cadavere semicarbonizzato di una donna ungherese di 47 anni, da tempo residente in Italia, è stato rinvenuto a Tavoleto (Pesaro Urbino) lungo un tratto di una strada provinciale chiusa al traffico per una frana. Secondo i carabinieri si tratterebbe di un suicidio: la donna, sposata con un italiano, madre di una ragazza e attualmente disoccupata, avrebbe ingerito dei barbiturici e poi si sarebbe data fuoco.

La sua auto, una Clio, era parcheggiata a poca distanza dal cadavere: i Cc hanno trovato alcuni farmaci e altre tracce che fanno propendere per l’ipotesi di un gesto volontario. Il corpo non presenta segni di violenza o di colluttazione, e sul terreno non sono state individuate orme umane o tracce di pneumatici diverse da quelle della Clio. Non si esclude che la quarantasettenne si sia tolta la vita per forti preoccupazioni economiche. Sul posto sono intervenuti i Cc del Nucleo investigativo di Pesaro e militari della compagnia di Urbino, la Scientifica, il 118, e i vigili del fuoco. L’indagine è coordinata dal pm di Urbino Simonetta Catani.

Fonte Ansa

Roma, 5 dicembre 2015

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMancano gli alloggi. Poliziotti costretti a dormire in auto
Prossimo articoloMicrofono contro il giudice al grido di "Allah è grande"