Condividi

Una fine tragica, le cui ragioni non trovano risposta tra i colleghi, in lacrime, che raccontano di un uomo appassionato del suo lavoro, sempre allegro e positivo, generoso con i colleghi. Divideva il suo tempo tra la famiglia, l’Arma e la bicicletta, la sua grande passione.

Abitava ormai da alcuni anni con la famiglia a Riotorto, dove viene descritto come un uomo tranquillo e riservato. Faceva parte dell’Unione ciclistica Riotorto, ma spesso usciva in bici con pochi amici per fare un giro sulle strade della Val di Cornia.

La notizia si è diffusa nel tardo pomeriggio, e ha lasciato nel dramma non solo i suoi familiari, ma tutti i colleghi, che hanno parlato letteralmente di un fulmine a ciel sereno. Nessuno sa immaginarsi le ragioni del suo gesto, nessuno era a conoscenza di particolari malumori o sofferenze psicologiche. Un’indagine cercherà di chiarire i fatti.
Nella casa del maresciallo sono arrivati molti colleghi, sconvolti da una notizia a cui nessuno voleva credere.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDue maxi tamponamenti in autostrada: 18 i feriti
Prossimo articoloE' morta Nadia Toffa: il cordoglio delle Iene "Niente sarà più come prima"