Condividi

Ritirati mangimi cani e gatti per rischio salmonella

Dal marchio Animal Star, due richiami che riguardano i mangimi per cani e gatti, ritirati dagli scaffali per presenza, all’interno delle confezioni di salmonella.

Le note sono state diramate dal Ministero della Salute e riguardano due prodotti dell’Animal Star, vediamo nello specifico di quali si tratta.

Il primo ad essere ritirato per presenza di salmonella è l’Animal Star-Mangime per cani e gatti Quaglia, confezione da 200 grammi con lotto 114A17, marchio dello stabilimento ABP2326 prodotto da barf Italia a via Campo Rendina, 67017 Pizzoli Aquila.

Il mangime richiamato porta la data di scadenza del settembre 2018.

Dal marchio Animal Star, due richiami che riguardano i mangimi per cani e gatti, ritirati dagli scaffali per presenza, all’interno delle confezioni di salmonella. Le note sono state diramate dal Ministero della Salute e riguardano due prodotti dell’Animal Star, vediamo nello specifico di quali si tratta.

Il primo ad essere ritirato per presenza di salmonella è l’Animal Star-Mangime per cani e gatti Quaglia, confezione da 200 grammi con lotto 114A17, marchio dello stabilimento ABP2326 prodotto da barf Italia a via Campo Rendina, 67017 Pizzoli Aquila. Il mangime richiamato porta la data di scadenza del settembre 2018.

Il motivo del richiamo, dunque, è di natura microbiologica. Ricordiamo che la salmonella può provocare sintomi gastroenterici in cani e gatti come: diarrea acuta, diarrea cronica e nei casi più gravi setticemia e morte.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL’ultimo saluto al chitarrista Rudy Rotta: «L’hai fatta grossa»
Prossimo articoloCorrado è scomparso subito dopo l'esame di maturità: su Fb l'appello disperato dei genitori