Condividi

carabinieri4Lodi, 13 Giu. – Il ragazzino riconosciuto da un barista che aveva letto la notizia su Internet. I carabinieri lo hanno trovato un po’ spaventato ma in buona salute.Ha tenuto con il fiato sospeso per 24 ore i suoi genitori, i compagni di scuola, le loro famiglie, i carabinieri. Poi l’incubo è finito. Venerdì verso le 17,30 è stato ritrovato Radu Florin Gherca, il 13enne di Tavazzano con Villavesco che, giovedì pomeriggio, si era allontanato da casa dicendo che andava a fare visita a un amico, ma in realtà era fuggito perché era stato bocciato. Nel tardo pomeriggio di venerdì vagava per le strade di Lodi e una barista che aveva letto la notizia della sua scomparsa su un sito Internet lo ha riconosciuto e ha allertato i carabinieri.
Spaventato ma in buona salute
Il ragazzo, che frequenta la seconda media in paese, era rimasto deluso dalla bocciatura e temeva la reazione dei suoi. Per questo aveva infilato in uno zaino spazzolino e deodorante e si era allontanato in bicicletta, scrivendo in un biglietto per i genitori le ragioni della sua fuga. Ventiquattr’ore fuori casa, finite nel migliore dei modi. I carabinieri che lo hanno ritrovato e ascoltato dicono che era un po’ scosso dall’esperienza e spaventato, ma che era in salute e non aveva alcun trauma. Dopo un primo resoconto l’abbraccio dei genitori gli ha restituito la serenità perduta.
Di Caterina Belloni
Fonte: Corriere.it

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePoliziotto arrestato dai colleghi. Faceva il palo per i rapinatori
Prossimo articoloAbolizione del vitalizio ai parlamentari condannati? Ci sono (brutte) sorprese: lo rivela Crozza