Condividi

samuele pappalardo

Il cadavere del ragazzino è stato trovato nei pressi di un viadotto in provincia di Catania. Indagini dei carabinieri

Il 29 marzo scorso si era allontanato da casa e da allora parenti ed amici avevano lanciato continui appelli per ritrovarlo. Si è spenta, purtroppo, la speranza di ritrovarlo vivo.

Il cadavere di Samuele Pappalardo, quindici anni, è stato rinvenuto nel pomeriggio di ieri sotto il ponte del viadotto Quartararo I, lungo la strada che collega San Giovanni Galermo a Misterbianco, in provincia di Catania. La Procura ha disposto l’ispezione cadaverica. L’inchiesta è affidata al pm di turno, Martina Bonfiglio.

Non si conoscono ancora i particolari del ritrovamento del corpo. Il decesso risalirebbe al giorno della sua scomparsa. Samuele – come scrive CataniaToday – si era allontanato dopo aver litigato prima con la fidanzata, una compagna di scuola, e poi con la mamma.

Nei giorni scorsi era stato diffuso l’appello della madre: “Samuele se stai leggendo questo messaggio sai come sto male, torna a casa! Noi abbiamo sempre parlato di tutto, tu ti sei sempre confidato con me ! Insieme abbiamo superato mille ostacoli! Lo sai quanto ti voglio bene”. E anche il fratello era ritornato a Catania per cercarlo. Il comune di Misterbianco, sulla sua pagina Facebook, aveva anche pubblicato alcuni frame di un video ripreso dalle telecamere di videosorveglianza di un’abitazione. Si vedeva Samuele camminare lungo la strada, da solo.

Fonte: Today
4 Aprile 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSchianto nella notte, morto Francesco. Aveva 29 anni
Prossimo articoloRom investono Carabiniere e poi fuggono nel loro campo