Rituali e mafia nigeriana al Cara di Mineo: blitz della Polizia di Stato, tutti in manette

Traffico illecito di droga e sostanze psicotrope; detenzione, trasporto e cessione di cocaina e marijuana; violenza sessuale aggravata. Per questi reati la polizia di Catania, su delega della locale Procura Distrettuale Antimafia, ha fermato 19 persone accusate di essere parte di una cellula di nigeriani di un’associazione per delinquere di tipo mafioso, chiamata “Vikings”, che operava tra Catania e provincia e che aveva la base operativa al Cara di Mineo.

Le indagini, di cui parla il sito Tiscali.it sono state condotte dalla Squadra Mobile di Catania hanno ricostruito struttura e ruoli del gruppo, caratterizzato dalla suddivisione sul territorio italiano in gruppi, con competenza su specifiche porzioni del territorio.