Rom travestite da artiste di strada. Così rapinano i passanti

Rom travestite da artiste di strada. Così rapinano i passanti

Il nuovo trucco messo a punto dalle zingare, ormai troppo riconoscibili con le loro gonne lunghe. Si improvvisano artisti di strada, importunano i bambini e continuano a fare borseggi

Non è cambiato nulla, se non l’abbigliamento e il trucco bianco spalmato sul viso. Dietro i nuovi (finti) “artisti di strada” a Firenze ci sono sempre loro, le rom che da ormai tempo hanno reso piazza della Repubblica e piazza della Signoria due luoghi in cui è quasi possibile camminare indisturbati.

L’ultima frontiera dell’accattonaggio e dei furti delle rom passa dal travestimento. Con le loro gonne lunghe erano troppo riconoscibili e venivano allontanate, così hanno deciso di mescolarsi tra i tanti artisti di strada che in cambio di un semplice spettacolo di mimo chiedono qualche soldo ai turisti. Girano vestite di bianco e con il volto completamente gessato, racconta La Nazione di Firenze, si avvicinano a bambini e turisti, li impotunano, fanno finta di realizzare uno spettacolo e nel frastuono ne approfittano per rapinare il malcapitato.



Potrebbero interessarti anche