Roma, scopre i ladri sul balcone di casa: poi viene accoltellato

Ha aperto la finestra e si è trovato davanti il ladro che lo ha aggredito. Ora è ferito al polso e a una mano: si vedono le ferite profonde e le abrasioni che il malvivente gli ha procurato dopo averlo scaraventato a terra e preso a calci in faccia. Con un coltello appuntito, il ladro ha provato più volte a colpirlo mentre aspettava il complice per fuggire in auto.

Le macchie di sangue sono ancora visibili, corrono lungo lo stipite del portone d’ingresso. La tragedia è stata sfiorata per un soffio in via Santa Maria Licodia, nella zona di Tor Bella Monaca vecchia.
Claudio Diaferia ha rischiato di essere ucciso dal ladro che stava cercando di rubare la caldaia dal balcone della sua abitazione, mentre l’uomo si trovava in casa con la moglie e i due figli.

COSA E’ SUCCESSO

L’episodio è accaduto domenica sera, intorno alle ventitré. Il quarantasettenne, dipendente dell’Atac, ha sentito dei rumori metallici provenire dal balcone. È sceso in strada senza pensarci due volte e ha sorpreso un ladro che stava cercando di portare via la caldaia. Il malvivente, dopo avergli gridato contro: «Che cazzo vuoi», come una furia gli si è avventato contro e ha tentato di sbattergli la testa conto il telaio di marmo della porta d’ingresso. Quindi lo ha pestato a sangue e, con un pugnale affilato, ha cercato di accoltellarlo.

«Se avessi avuto un’arma in casa, avrei sparato. Ma – secondo quanto riportato da Diaferia, raggiunto da Leggo – lo dico usando il condizionale e molte virgolette. Non sono una persona alla quale risulterebbe facile premere un grilletto. Credo però che la nuova legge sulla legittima difesa tutto sommato sia giusta. Quello che mi ha sorpreso è che quel ladro non ha esitato a colpirmi con una furia e una violenza inaudite, appena si è visto scoperto. Ora confido molto nei Carabinieri che si sono subito attivati per ricercare i responsabili».

L’uomo si è salvato grazie alla moglie, che nel frattempo aveva chiamato i Carabinieri: in pochi minuti le forze dell’ordine hanno raggiunto la scena del crimine, ma intanto i banditi erano scappati via in auto. Diaferia è stato trasportato in ospedale.

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche