Condividi

Ha prima aggredito la propria compagna e poi un poliziotto intervenuto per difenderla, procurandogli brutte lesioni al volto. E’ successo nella notte di Martedì. Sul luogo sono intervenuti immediatamente i Carabinieri. I ferito è invece un agente della Polizia di Stato. L’aggressione è avvenuta in Via Monti a Scandicci attorno alle 2 di notte.

Il poliziotto, spiegano gli uomini dell’Arma (un 41enne), si trovava in zona ma era fuori servizio ed era intervenuto in difesa della ragazza. Trasportato immediatamente in pronto soccorso presso l’ospedale San Giovanni di Dio, è stato visitato. Si è scongiurata l’ipotesi di necessità chirurgiche, però la lesione resta ugualmente notevole, tanto che il referto è di 30 giorni. La donna ha riportato lesioni alla schiena

All’aggressore sono poi stati trovati alcuni grammi di hashish. E’ stato messo in arresto per maltrattamenti, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e quindi messo in custodia a Sollicciano.

Negli scorsi giorni a Pontedera alcuni agenti della Polizia Municipale sono stati aggrediti da una donna 30enne di origine nigeria armata di coltello e mannaia. Gli agenti erano intervenuti per riportarla alla ragione: intento evidentemente non riuscito dal momento che hanno dovuto procedere ad immobilizzarla. L’intervento è stato compiuto dopo la segnalazione da parte dei vicini di casa circa un fitto lancio di oggetti dalla finestra durante un litigio con il compagno, un uomo italiano.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCremona, carabiniere muore dopo incidente in moto: due mesi fa aveva perso la moglie
Prossimo articoloCon coltello e mannaia contro gli agenti della Polizia Locale