Frosinone, ruba cibo e merendine in un bar per sfamare il figlio: papà rinviato a giudizio

Frosinone, ruba cibo e merendine in un bar per sfamare il figlio: papà rinviato a giudizio

Ha rubato cibo e merendine in un bar per sfamare il figlio, papà andrà a processo
L’uomo era stato scoperto lo scorso agosto da un vigilante. Ha rubato all’interno in un bar, l’uomo 40enne e disoccupato rinviato a giudizio

L’uomo aveva sottratto “per sfamare il figlioletto di pochi anni” biscotti e merendine, ma è stato sorpreso da un vigilante mentre in sella ad una bicicletta sta uscendo dall’edificio con tutta la refurtiva. Il papà, già disperato per la perdita della compagna per una grave malattia, si era ritrovato tutto un tratto da solo a crescere il figlio

Il danno è stato quantificato in circa 300 euro. A tanto ammontava la refurtiva
Pensava forse di aver trovato in quel modo, un metodo immediato per sfamare il figlio. , ma il gesto gli è costato caro.

“non avrebbe voluto, rubare quei prodotti alimentari” si racconta “ma non sapeva come fare per far mangiare il suo bambino”

Il racconto della disperazione

Non sapendo dare alcuna spiegazione circa quella “spesa” – racconta oggi today – l’uomo era crollato ed aveva confessato che quei prodotti alimentari li aveva rubati per portarli al figlio che non aveva nulla da mangiare a casa. Lui, aveva raccontato ai carabinieri, voleva soltanto far felice il suo bambino portandogli qualcosa di buono.



Potrebbero interessarti anche