Condividi

Un furto orrendo, per i ladri una semplice carrozzina, per qualcuno la vita.

Parliamo dell’ennesimo furto ai danni di una persona disabile, quello andato in scena le scorse ore a Roma

Vittima della vicenda, una donna malata di SLA che aveva parcheggiato il suo scooter nei pressi della propria palazzina come accade ogni giorno.

Flaminia, questo il nome, mamma di una bimba di 10 anni e da tempo impossibilitata all’uso delle gambe a causa della sclerosi multipla che l’ha costretta su una sedia a rotelle.

Oggi, la donna è stata derubata della propria mobilità per la seconda volta, non a causa di una malattia ma di gente senza alcuno scrupolo.

Il suo era uno scooter speciale, una carrozzina a motore ideata per chi soffre di disabilità motorie. Gli inquilini del palazzo e i giovani del quartiere, l’EUR, una volta appresa la notizia, si sono subito mobilitati avviando una colletta

“Sabato ero tornata a casa di sera e avevo parcheggiato il mio scooter a 4 ruote nel palazzo come ogni giorno da due anni a questa parte – ha detto la donna ai media -.

Domenica mattina, quando sono scesa con la mia carrozzina manuale per prendere lo scooter, ho avuto l’amara sorpresa, lo scooter era sparito. E’ come se mi avessero tolto le gambe una seconda volta”.

 

Senza il suo mezzo di trasporto, per Flaminia ogni giorno è un incubo: da quando esce di casa a quando rientra.

Molte sono infatti le barriere architettoniche in una Roma, ma più in generale in una Italia non ancora in grado di percepire una cultura e conseguenti politiche urbanistiche in grado di includere ed agevolare la vita dei disabili e delle loro famiglie

Via dunque alla colletta, il mezzo nuovo costerà circa 5mila euro

 

TUTTE LE INFO SULLA RACCOLTA FONDI QUI

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCarro funebre investe una ragazza: tutti morti
Prossimo articoloBambina chiusa in auto sotto il sole: due poliziotti fuori servizio le salvano la vita