Condividi

giudiciGenova, 21 ottobre 2013 – Per almeno cinque volte ha strappato di mano il telefono iPhone a coetanei, dandosi poi alla fuga su scooter rubati. Cellulari poi ritrovati puntualmente nelle mani di spacciatori della zona. Aveva messo a segno una serie di colpi a ripetizione nella zona di Nervi, nel levante di Genova, tanto da guadagnarsi il soprannome di “predone dell’iPhone”. Fino a quando gli investigatori della sezione Criminalita’ diffusa della questura di Genova lo hanno arrestato. Stamani il gip Silvia Carpanini ha convalidato il fermo del ventenne genovese, tossicodipendente, specializzato nei furti e nelle rapine, disponendo la custodia cautelare in carcere. Secondo gli investigatori, per fuggire indisturbato dopo la rapina, il ragazzo rubava un motorino al giorno. Il pericolo di reiterazione del reato dovuto alla tossicodipendenza del giovane ha indotto il gip a trattenerlo in cella.(AGI)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEvade dai domiciliari 2 volte in 10 giorni, rimarrà in carcere
Prossimo articoloFuggono a controllo e si schiantano contro muretto, feriti e arrestati