Condividi

Voleva solo che suo figlio, di appena 8 mesi e con la febbre alta a causa di una infezione, si addormentasse, affinché lei potesse uscire e andare a una festa: così, gli ha dato da bere della vodka, causando la morte del piccolo Zakhar e ora Nadezhda Yarych è indagata dalla polizia.
È successo durante le scorse vacanze di Natale in Russia. Secondo la stampa locale, il bambino si era ammalato ed era stato portato al pronto soccorso dalla mamma e dal suo patrigno nella città di Shebekino, nella regione di Belgorod, al confine con l’Ucraina, per ben quattro volte in una settimana. I medici avevano detto loro che si trattava di una infezione virale, consigliando di far restare il giovane paziente in ospedale. Ma proprio la mamma decise di portarlo a casa. La donna, infatti, stando a quanto riferito da alcuni familiari, non voleva trascorrere le feste nel nosocomio insieme al bambino.

Leggi anche:  35enne picchia in ospedale il figlio di 3 mesi, arrestato

Una volta tornata a casa, avrebbe dato da bere al figlio della vodka per farlo addormentare e per essere sicura che non l’avrebbe infastidita durante i festeggiamenti. Fino a quando, lo scorso 5 gennaio, il piccolo non si è più risvegliato. L’autopsia, eseguita subito dopo sul corpo del bambino, ha confermato che la morte è sopraggiunta a causa dell’infezione mai curata, e peggiorata dall’alcol. Una tragedia, questa, che si sarebbe potuta evitare se solo la mamma e il patrigno, entrambi oggetto di indagini da parte della polizia, avessero fatto qualcosa per aiutarlo.

Leggi anche:  VIDEO: Annuncio a sorpresa: «Diventerai papà», la reazione di lui commuove

Le forze dell’ordine non hanno ancora commentato quanto successo e non è stato effettuato ancora alcun arresto, ma le indagini proseguono.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLanzo, i Carabinieri devolvono alla Caritas la frutta e la verdura sequestrata
Prossimo articoloPalermo, fermato per traffico di migranti stava progettando un attentato alla caserma dei Carabinieri

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.