Condividi

A 88 giorni dalle elezioni nasce il governo M5s-Lega. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i ministri hanno giurato fedeltà alla Repubblica e alla Costituzione davanti al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, nel Salone delle feste del Quirinale.

Il nuovo esecutivo è così ufficialmente in carica. Di Maio: “E’ ora di far ripartire il Paese, di mettere da parte la Fornero, di istituire il reddito di cittadinanza e il salario minimo orario”.

Salvini lascia Quirinale, applausi in piazza

Diversi applausi da una piccola folla a piazza del Quirinale, ha salutato l’uscita del neo-ministro dell’Interno Matteo Salvini subito dopo il giuramento. In tanti, lungo la strada tra il Quirinale e Palazzo Chigi hanno salutato il leader della Lega, tra strette di mano, autografi e selfie.

Leggi anche:  Attacco choc a Salvini "mettete i sui suoi figli sui barconi". Lui "vergognati, lascia stare i miei figli"

Neo ministro Affari regionali: “Vogliamo dare risposte al Paese”

“Il Paese ha tante richieste, c’è tanta responsabilità, siamo al governo per dare delle risposte”.

Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali Erika Stefani parlando con i giornalisti all’uscita dal Quirinale dove il governo ha giurato davanti al presidente della Repubblica.

“Mattarella? L’ho visto sereno, ci ha detto di sudiare e lavorare, sara’ impegnativo ma ci saranno anche soddisfazioni…”, ha aggiunto.

Leggi anche:  Prostituzione, Matteo Salvini: "Riconoscerla come mestiere"

 

GUARDA IL VIDEO

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAmazon assume: quasi 100 posti di lavoro a tempo indeterminato
Prossimo articoloLutto nell'Arma a Latina, muore il tenente colonnello Pierluigi Rinaldi