Condividi

usaiEROI SILENZIOSI: Sandro Usai

Sandro Usai, il volontario sardo travolto dal fiume di fango a Monterosso al Mare (Sp) il 25 ottobre 2011 e ritrovato morto in mare.

Sandro e la moglie Elena si erano lasciati all’ora di pranzo perche’ Usai doveva andare a sistemare i tombini con il sindaco e il resto della squadra antincendio.

”Guarda che piove troppo resta qui” gli aveva detto lei. ”Ma lui era generoso, energico, sempre il primo ad aiutare – dice il sindaco di Monterosso Angelo Betta -. Anche martedi’ e’ stato il primo. Noi davamo la voce ai negozianti per chiudere, lui con la jeep ci ha portato le pale e gli attrezzi. Dovevamo dare sfogo all’acqua”. Usai ”ha visto qualcosa che a noi e’ sfuggito – ha aggiunto il sindaco – credo due in difficolta’ al bar Fast”.

”Quando e’ arrivata l’onda – aggiunge il caposquadra Marco Bernardi – siamo fuggiti nel vicolo vicino. Lui era dietro di me e in un attimo e’ sparito”. L’ultima immagine e’ quella di Sandro aggrappato a un cartello stradale”.

Medaglia d’oro al valor civile

80px-Valor_civile_gold_medal_BAR.svg“Volontario della Protezione Civile, mentre imperversava il nubifragio, con grande determinazione e sprezzo del pericolo, dopo essere riuscito con difficoltà ad aprire i tombini per fare defluire l’acqua, si prodigava nel tentativo di liberare cinque persone rimaste intrappolate in un locale, ma veniva travolto da un’onda di fango e acqua, perdendo tragicamente la vita. Fulgido esempio di ardimento e altruismo spinti fino all’estremo sacrificio”. – 25 ottobre 2011 – Monterosso al Mare – La Spezia

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSimone Neri
Prossimo articoloPer non dimenticare I Caduti di Nassiriya