Sbarco di migranti: si tratta di famiglie che provengono da Siria, Egitto e Iraq

Provengono da Siria, Egitto e Iraq e sono arrivati sul litorale di San Cataldo per poi rifugiarsi in una pescheria dove sono stati rintracciati dalla Guardia di finanza e soccorsi dai volontari della Croce rossa

Sbarco sotto la pioggia per 33 migranti in Salento, lungo il litorale di San Cataldo, marina di Lecce, che sono stati rintracciati a terra dalla Guardia di Finanza.

Lo riporta il quotidiano Repubblica.it. Si tratta di 19 uomini, 4 donne e 10 minori accompagnati, in diversi nuclei familiari, provenienti da Siria, Egitto e Iraq.

Una donna, al quinto mese di gravidanza e trovata in forte stato di ipotermia, è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, in ambulanza.

Dopo la segnalazione giunta alla sala operativa della Croce Rossa di Lecce, i volontari hanno raggiunto, muniti di dispositivi di protezione individuale, la pescheria dove si erano rifugiati dopo lo sbarco i 33 migranti, subito rifocillati e soccorsi con coperte, tute e mascherine, ciabatte. Tutti sono apparsi molto provati dalla traversata e dal maltempo.

Successivamente sono stati trasferiti al centro Don Tonino Bello di Otranto