Condividi

Scambio di sacche di sangue, all’ospedale dell’Angelo di Mestre sbagliano la trasfusione e la paziente muore

MESTRE – Un tragico errore ha provocato la morte di Graziosa Guadagnin, l’anziana spentasi all’ospedale all’Angelo di Mestre, nella notte tra mercoledì e giovedì della scorsa settimana, dopo essere stata sottoposta ad una trasfusione. Il sangue utilizzato dai sanitari era, infatti, di un gruppo diverso da quello della paziente e l’effetto è stato letale.

Lo ha accertato il dottor Antonello Cirnelli, il consulente medico incaricato dalla Procura di eseguire l’autopsia sul corpo dell’ultranovantenne, con l’obiettivo di stabilire le cause del decesso e di individuare eventuali responsabilità.

Per il momento il pm Giovanni Zorzi non ha ancora iscritto alcun nome sul registro degli indagati, ma dall’analisi dei dati riportati sulla cartella clinica è risultato immediatamente evidente che si è verificato uno scambio di sacche di sangue. E non sarà difficile, a questo punto, individuare chi ha sbagliato, provocando la morte dell’anziana.

All’autopsia, eseguita ieri pomeriggio, hanno preso parte anche i consulenti medico legali nominati dall’ospedale all’Angelo di Mestre, il dottor Daniele Rodriguez di Padova, e quello designato dai familiari della vittima, il dottor Alessandro Zambon…

leggo

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteA 10 anni pesa 90 chili perché non riesce a smettere di mangiare: "Se non trova cibo ingoia la carta igienica"
Prossimo articoloDisabile annega in un lago: ragazzini lo filmano e ridono di lui