Condividi

carabinieri37La donna è stata avvicinata alla chiusura del bar, le sue urla hanno richiamato il marito che ha dato l’allarme ai carabinieri

Reggio Emilia, 19 febbraio 2014 – Aveva appena chiuso il bar quando è stata avvicinata da un giovane di 20 anni che cercava ogni pretesto per fermarla. La donna, impaurita, ha preso l’iPhone per chiamare aiuto e proprio a quel punto il ragazzo l’ha scaraventata a terra per strappargli il telefono e poi scappare. E’ successo nel reggiano.

Le urla della donna hanno richiamato il marito della vittima, che ha lanciato l’allarme ai carabinieri. Il ragazo è stato bloccato e preso in consegna dai militari della stazione di Novellara, che hanno poi trovato a terra l’IPhone gettato dal 20enne. La barista, per la violenza subìta, è dovuta ricorrere alle cure mediche ed è stata dimessa dall’ospedale con una prima prognosi di sette giorni. Con l’accusa di rapina i carabinieri della stazione di Novellara hanno arrestato il 20enne.

Fonte: La Repubblica

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRedditi nascosti per 2,5 milioni: gli sequestrano 25 case e la Ferrari
Prossimo articoloNotte da incubo sulla crociera per 'nudisti', violentata una 31enne