Scava nei sotterranei di un giardino di Hannover: le prove in tre grossi sacchi

Grossi sacchi pieni di terriccio e materiali di varia natura. Sono le prove che la polizia sta portando via dal giardino di Hannover dove da giorni sono in corso operazioni di scavo nell’ambito delle indagini della Procura di Braunschweig sulla scomparsa di Maddie McCann, la bimba britannica rapita in Portogallo 13 anni fa. In queste ore alcuni giornali tedeschi hanno riportato la notizia, non confermata dalla portavoce della procura di Braunschweig, Julia Meyer, del ritrovamento di un seminterrato nelle adiacenze del parco. Una cantina degli orrori della cui esistenza, per ora, parlano solo alcuni giornali.

Sebbene la Procura tedesca non abbia voluto rivelare la relazione esistente tra il luogo perquisito e il principale sospettato della morte di Maddie McCann, Christian Brueckner,  secondo i media, quest’ultimo avrebbe vissuto in un minibus non lontano dal giardino dove da giorni sono in corso operazioni di scavo e rastrellamento del terreno. Il quotidiano locale ‘Bild ha intervistato un testimone che ricorda la presenza di un uomo la cui descrizione è compatibile con quella del pedofilo tedesco. L’uomo, secondo il testimone, “viveva nel giardino il cui sottosuolo è stato scavato nel 2006 o 2007. Aveva due cani con sé e un furgone VW LT”.

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche