Condividi

Schiaffi, calci alle gambe, violenti strattoni, tirate di capelli e graffi ai bimbi di una scuola dell’infanzia. Per questo i carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro, in provincia di Crotone, hanno eseguito un’ordinanza per la sospensione dall’esercizio dell’insegnamento nei confronti di due maestre per maltrattamenti.

Emessa dal Gip del Tribunale di Crotone su proposta della Procura della Repubblica di Crotone, l’ordinanza prevede per le due maestre il divieto di svolgere l’attività di insegnamento fino al termine dell’anno scolastico 2016/2017.

Le due maestre sono state ritenute responsabili di aver maltrattato i propri alunni di circa tre anni, sottoponendoli ad atti di vessazione e prevaricazione continui, in particolare percuotendoli ripetutamente con schiaffi, calci alle gambe, violenti strattoni, tirate di capelli, graffi, nonché minacciandoli, in talune occasioni, gettando gli oggetti dei piccoli, come zaini e scarpe, fuori dall’aula e rinchiudendoli per brevi periodi in un’aula buia in fondo al corridoio della scuola.

I carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM hanno documentato i maltrattamenti subiti dagli alunni a partire da alcune dichiarazioni rese da diversi genitori di bambini frequentanti la scuola, dalle quali emergeva un quadro inquietante di sistematiche violenze e vessazioni.

I militari hanno così avviato le indagini procedendo anche con intercettazioni ambientali audio e video in vari punti della scuola: dalle registrazioni è emerso come le maestre vessassero gli alunni. I piccoli sono riusciti ad attirare l’attenzione dei genitori prima, degli inquirenti dopo e infine dell’Autorità Giudiziaria che ha reputato dimostrata la configurazione del reato di maltrattamenti nei confronti delle due maestre.

 

adnkronos

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMorto a Genova il pittore Raimondo Sirotti "artista e maestro di vita"
Prossimo articoloLa mappa dei ladri d'appartamento: chi sono, da dove vengono. E come facciamo a riconoscerli