Sciame sismico nel beneventano, 3 scosse una dietro l’altra: chiusi uffici pubblici e scuole

LʼIstituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato nelle ultime ore cinque scosse di terremoto nel Sannio con epicentro nella zona tra Ceppaloni e San Leucio del Sannio

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato nelle ultime ore cinque scosse di terremoto nel Beneventano, con epicentro nella zona tra Ceppaloni e San Leucio del Sannio.

La scossa più forte, di magnitudo 3.1, si è verificata alle 12.15, mentre le altre hanno avuto magnitudo tra 2,2 e 2.9.

La Protezione civile della regione Campania, sta monitorando la situazione. Il sindaco di Benevento Clemente Mastella: “Ho fatto chiudere tutti gli uffici di mia pertinenza in modo precauzionale”.

Al momento, riporta il sito TgCom24, non si registrano danni, ma la tensione nella popolazione è tanta visto il periodo particolare in cui si sta verificando lo sciame sismico: 39 anni fa, il 23 novembre 1980, il Sannio venne messo in ginocchio dal violento terremoto dell’Irpinia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche