Condividi

Oltre 300 finanzieri impiegati, due anni di indagini, 25 persone indagate a vario titolo, per reati in materia di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, aggravata dalla modalità mafiosa e dalla detenzione di armi. Questi i numeri dell’operazione “Ossessione” messa a segno dallo SCICO di Roma della Guardia di Finanza e dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Catanzaro con la collaborazione di diversi Reparti sul territorio nazionale. Le Fiamme Gialle hanno disarticolato un’organizzazione criminale dedita all’importazione di cocaina dal Sudamerica. I fermi sono stati effettuati tra Calabria, Lombardia e Puglia. Tra di essi anche un uomo di Varese con un passato da comparsa nella nota serie “Gomorra”. Mentre nella fiction all’indagato era stato attribuito il ruolo di “specchiettista”, nell’organizzazione aveva il compito di reperire le armi.

A spiegare i dettagli dell’attività il generale Alessandro Barbera, comandante dello Servizio Centrale d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata di Roma.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Dovrebbe morire bruciato vivo, la guerra la facciamo anche a chi ha la divisa": l'odio dell'organizzazione nei confronti di carabinieri e poliziotti
Prossimo articoloLutto per la Polizia Stradale, è deceduto l’Assistente Capo Antonio Falanga. Lascia moglie e tre figlie

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.