Condividi

pollofrittomcdonaldIl terrore del salutista, l’angoscia dell’anti calorico, lo spauracchio del buffet: il fritto, l’alimento più bistrattato della nostra dieta. E’ se fosse invece oggetto di rivalutazione? Dovrebbe , almeno secondo una recente ricerca spagnola, che contraddice la nozione per cui il fritto sarebbe dannoso, sempre e comunque.

Niente di più falso. Il segreto sta nelll’usare l’extravergine d’oliva che rilascia molte sostanze cancerogene in meno. Secondo la ricerca alcune verdure mantengono le loro proprietà organolettiche e nutritive non bollite, ma fritte:proprio questo tipo di cottura produce una maggiore quantità di acido oleico e componenti antiossidanti che aiutano a prevenire, nel lungo periodo, il cancro, il diabete e la perdita della vista. E, udite, udiute, più viene fritto, più la qualità nutrizionale dell’alimento potrebbe migliorare.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCome dimagrire mangiando: ecco i cibi a calorie negative
Prossimo articoloPatente di guida: per chi soffre di apnee notturne arrivano nuovi test e questionari