Condividi

la polizia ha smantellato un’organizzazione di stranieri con finalità di immigrazione clandestina, prostituzione e circonvenzione di incapace

La scorsa mattina, la Polizia di Stato ha smantellato un’organizzazione composta da cittadini marocchini accusati di aver organizzato matrimoni fittizi tra cittadini italiani e donne straniere di origini marocchine, per la cittadinanza italiana.

Secondo le accuse, e una volta entrate nel territorio italiano, venivano alla prostituzione con particolare indirizzo di persone anziane da poter circuire e depredare di ogni avere.

A coordinare l’indagine è la procura di nuoro. Il territorio, quello di Siniscola. L’attività delle forze dell’ordine è durata sei mesi. L’indagine è partita da una denuncia sporta da una lontana parente di una delle giovani donne fatte giungere in Italia e avviate alla prostituzione.

Nel corso dell’attività è emersa anche l’intenzione di far giungere in Italia minori di anni 14 per soddisfare desideri sessuali di alcuni clienti. L’attività repressiva ha impedito la realizzazione del programma criminale.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCaldo, a luglio record in Europa: 50 gradi in superficie nel Sud e Centro Italia
Prossimo articolo