Piacenza. Sei carabinieri arrestati per spaccio e tortura, una caserma sotto sequestro

I reati contestati andrebbero dallo spaccio, allʼestorsione fino alla tortura

Choc a Piacenza e nel mondo dell’Arma dei Carabinieri per l’arresto di sei appartenenti nella città emiliana

Sei i Carabinieri arrestati, di cui uno ai domiciliari – e caserma sotto sequestro: è la prima volta in Italia.

Le accuse da parte degli inquirenti vanno da lesioni, estorsione, torture, spaccio di droga e arresti illegali. Le indagini, secondo quanto riportano il quotidiano locale Libertà e tgcom24, avrebbero scoperchiato attività illegali durate addirittura anni.

A guidare l’inchiesta il neo procuratore della Repubblica Grazia Pradella. Le indagini riguardano reati commessi a partire dall’anno 2017. Tra le ipotesi, ci sarebbero anche certificazioni fornite da un carabiniere in modo da consentire a spacciatori piacentini di raggiungere Milano per rifornirsi di droga durante il lockdown.

Prevista per le ore 12 una conferenza stampa negli uffici della Procura a Piacenza

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche