Grenfell Tower, cartelli contro gli sciacalli dei selfie: non è un’attrazione turistica

Grenfell Tower, cartelli contro gli sciacalli dei selfie: non è un’attrazione turistica

Chissà cosa spinge molta gente a dedicarsi al “turismo dell’orrore”. E se anche si trattasse della curiosità di vedere i luoghi nei quali c’è stata una sciagura o un omicidio almeno il buonsenso per portare un fiore o per un minuto di raccoglimento. E invece no.

Amatrice, Rigopiano, Costa Concordia in italia.
Ma adesso anche a Londra: mani diverse hanno scritto i cartelli di divieto di selfie appesi poi davanti alla Grenfell Tower di Londra, il grattacielo del tragico rogo. La preghiera dei residenti, accanto alla parete dedicata ai messaggi di appello per gli scomparsi e le preghiere. “Grenfell è una tragedia, non è un’attrazione turistica – si legge in uno nel quale le lettere sono state pazientemente colorate – no selfie”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche