Condividi

Tenta di corrompere i carabinieri per evitare la multa e finisce in manette il 27 dicembre 2018

Ha tentato di corrompere i Carabinieri al posto di controllo ma gli è andata male: arrestato un cittadito cinese di 42 anni residente a Rovolon, vicino Padova. E’ successo Mercoledì notte, quando l’uomo è incappato nei militari dedella compagnia di Selvazzano: privo della patente ha esibito la fotocopia di un documento rilasciato in Cina. Oltre a non essere in possesso dell’originale, il documento non era naturalmente regolare: difatti, essendo residente da più di un anno in Italia avrebbe docuto convertire patente e targa.

Ulteriori controlli hanno dimostrato che l’uomo possiede una regolare patente italiana, che gli era però stata sospesa. Ecco perchè ha continuato a circolare fingendo di avere solo quella cinese. Un’infrazione che gli sarebbe costata una multa salata e al massimo una denuncia – spiega PadovaOggi – se non avesse sfidato la sorte puntando su una scappatoia poco ortodossa. Per evitare la sanzione il 42enne ha sfoderato una banconota da 50 euro, proponendo ai militari di intascarla in cambio del silenzio. Un tentativo di corruzione in piena regola, che ha portato al sequestro del denaro e alla scoperta di altri 1.400 euro in contanti nel portamonete.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePedofilo esce dal carcere e viene ucciso. Due arresti: mandante la famiglia della 15enne che si è suicidata
Prossimo articoloLegami con imam sospetti e proselitismo social, espulso un pericoloso albanese