Condividi

Il divieto generico di esporre striscioni, risalente al pacchetto di sicurezza Maroni, è stato applicato alla lettera. Uno striscione esposto in segno di solidarietà nei confronti dei terremotati è stato infatti sequestrato ieri sera allo stadio Olimpico di Roma, durante la partita di coppa Italia tra Roma e Sampdoria poi conclusasi con la netta vittoria della Roma, squadra di casa, per quattro a zero. La gara era valevole per gli ottavi di coppa Italia.
A rendere noto il sequestro è l’avvocato Lorenzo Contucci, che tramite il suo profilo facebook ha comunicato che, allo Stadio Olimpico, è stato sequestrato ai tifosi della Sampdoria uno striscione in favore delle ragioni del centro Italia colpite dal terremoto e dal maltempo.
Lo striscione non riportava alcunché di offensivo: solo la scritta “Fratelli del centro Italia non mollate”. Molte le proteste, anche tra i commenti alla foto pubblicata dall’avvocato, contro la decisione di sequestrare lo striscione, in un momento in cui i terremotati (e innevati) del centro Italia sono davvero in difficoltà e hanno bisogno di tutto, anche dei minimi gesti di solidarietà come la semplice esposizione di uno striscione allo stadio, durante una partita di coppa Italia. La solidarietà non può essere boicottata.

Riccardo Ghezzi
Roma, 21/1/2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDopo l'assenza rispunta Errani Sarebbe il commissario al sisma
Prossimo articoloSbaracca Obama: inizia l'era Trump