Condividi

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione sulla rete viaria provinciale predisposti dal Compartimento Polizia Stradale “Lazio” d’intesa con la Questura di Viterbo e finalizzati a contrastare i fenomeni illeciti che si verificano nell’hinterlandviterbese, la notte del 14 giugno, diverse pattuglie della Sezione Polizia Stradale e della  Questura hanno effettuato un “posto di blocco” sulla SS675 “Umbro-Laziale” presso l’area di servizio “BGRILL” al km.40+900.

Per l’occasione la Polizia di Stato ha messo in campo  oltre alle unità cinofile antidroga,  anche la nuovissima Lamborghini Huracàn,

Tali controlli, coordinati dal Dirigente la Sezione Polstrada di Viterbo Dr. Porroni, hanno prodotto risultati considerevoli: 521 sono state le autovetture sottoposte a verifica tramite “scanner scout-nav” e, di queste, 80 sono state soggette ad ulteriori controlli unitamente a 94 persone; 93 sono state le verifiche effettuate presso la banca dati di Polizia per le persone o le autovetture gravate di precedenti specifici e 22 le infrazioni al CDS contestate; inoltre, gli agenti hanno sottoposto 78 guidatori alla verifica tramite precursore. Un autista di mezzo pesante è risultato positivo al controllo tramite etilometro con tasso alcolemico pari a 0,20 g/l: per legge, infatti, avrebbe dovuto avere un livello pari allo zero.

Si è, inoltre, provveduto al sequestro amministrativo di un’autovettura ed al ritiro di una patente di guida.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteControllo straordinario della Polizia per reati predatori e per il fenomeno della prostituzione
Prossimo articoloArrestati due pusher e sequestrato 1 kg di droga